LOTO ARMONICO | HO ASCOLTATO ED HO TROVATO IL MIO ACCORDO: 1° INCONTRO
HO ASCOLTATO ED HO TROVATO IL MIO ACCORDO - 1° INCONTRO: L'ASCOLTO E LE BASI EVOLUTIVE DELLA CONSAPEVOLEZZA PSICOSOMATICA. un itinerario che unisce la Musicoterapia al Counseling. Il corso è guidato da Marzia Da Rold e Marta Triches.
Marzia Da Rold, Loto Armonico, Il mio Accordo, Voce, Counseling, Corpo, Emozioni, Mente
16361
post-template-default,single,single-post,postid-16361,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-14.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

HO ASCOLTATO ED HO TROVATO IL MIO ACCORDO – 1° INCONTRO

HO ASCOLTATO ED HO TROVATO IL MIO ACCORDO – 1° INCONTRO

L'ASCOLTO E LE BASI EVOLUTIVE DELLA CONSAPEVOLEZZA PSICOSOMATICA

Il percorso HO ASCOLTATO ED HO TROVATO IL MIO ACCORDO è iniziato SABATO 27 GENNAIO ponendo le basi di un itinerario che unisce la Musicoterapia al Counseling. Il corso è guidato da me e Marta Triches, counselor gestaltico.

Le premesse teoriche: qual è la mia dimensione?

L’ASCOLTO di sè mediato dalla percezione attraverso i sensi, è la  forma di conoscenza che ci offre informazioni su noi stessi, sul nostro stato, che ce ne fa comprendere il SENSO ultimo. Nel concetto basilare di ESSERE UN TUTT’UNO, un unico flusso che comprende corpo, emozioni, mente, possiamo arrivare a comprendere a livello sempre più cosciente cosa agisce in noi.

Siamo persone che rispondono principalmente a dinamiche istintuali, emotive o siamo prevalentemente mentali? cosa spinge prevalentemente le nostre azioni, cosa regola i nostri schemi?

Poichè tutto passa attraverso il corpo, il suo linguaggio e la percezione sensoriale di esso ci offrono una base preziosa da cui partire per comprendere pian piano se ciò che attiva le nostre risposte agli stimoli che riceviamo dall’esterno è funzionale e coerente con la nostra essenza ultima, con ciò che ci fa sentire in unità, in sintonia, in sincronia.

Quindi nell’ascolto e nell’osservazione di sè sta il segreto di un possibile cambiamento.

Il Suono e la Musica nell'Ascolto di sè

Il Suono e la Musica sono una risorsa preziosa per attivare la percezione sensoriale, avviare un ascolto che in un’unico flusso comprende il corpo, le emozioni, la mente, poichè il nostro organismo vi risponde in modo globale: dai ritmi fisiologici quali il respiro ed il battito cardiaco alla produzione di sostanze che stimolano all’azione, al piacere, al rilassamento; dalle emozioni in tutte le loro complesse dinamiche agli aspetti motori, fisici, energetici; dal flusso vibratorio che agisce in noi alla comprensione cognitiva…e molto altro ancora.

La musica è sostanza, forma ed essenza energetica che ci appartiene nella nostra totalità umana. Ciò che riconosciamo in noi nella musica, ciò che percepiamo nella vibrazione, ciò che comunichiamo attraverso il suono, parla di noi ed entra in relazione profonda con chi siamo.

Sia nel suonare gli strumenti che nella produzione vocale, sia nel ricevere i suoni che nel percepirli dentro di noi come presenza vibrante, mettiamo in moto quelle dinamiche istintuali, emozionali, mentali che ci rappresentano. E le attiviamo in modo non mediato, non filtrato, non mascherato, perchè viene raccolto dai luoghi più profondi del nostro essere e mette insieme tutto ciò che siamo.

Il suono racconta di noi in ogni sua sfumatura. Percepirlo consciamente come sostanza che ci tocca e ci fa vibrare può offrire le premesse per stare nella PRESENZA del qui ed ora, per orientarlo verso un percorso di possibile trasformazione cosciente.

L'esperienza

L’esperienza del percorso si è quindi strutturata a partire dalle premesse appena descritte.

Dopo un’introduzione riguardante le dinamiche dell’ascolto e le tre dimensioni della Mappa Psicosomatica, i partecipanti ne hanno fatto esperienza diretta attraverso il proprio vissuto sonoro-musicale. In particolare l’uso della voce sperimentata come contatto ed ascolto, nella ricerca di un’espansione trasformativa del proprio sentire.

Da un primo contatto strumentale di attivazione, in cui i ritmi e le melodie si intrecciavano agli elementi e timbri sonori dei vari strumenti, si è passati ad un’interazione dinamica, per procedere quindi ad un ascolto sempre più interiorizzato di sè.

I partecipanti hanno sperimentato ciascuno, secondo le proprie modalità, la connessione profonda tra il proprio suono vocale ed il proprio essere, la propria spinta all’azione e alla relazione. Mediante il contatto tra suono e persona è stato possibile per alcuni entrare nella propria centratura, osservare come flussi di note possono esplorare il corpo ed attraversare le dimensioni dell’essere, esplorare la creatività ed accogliere l’assenza di strutture, entrare nel grembo materno sonoro, attivare i centri di base che hanno messo in moto una grande quantità di energia fisica sconosciuta, assaporare la libertà e la leggerezza nella vibrazione. Per terminare infine nella gioiosità del gioco creativo del suono, espressione di liberazione e fiducia, nella bellezza di un’esperienza condivisa.

Il gruppo ha vissuto una forte esperienza interiore, ha condiviso, esplorato, ascoltato. Ciascuno si è messo in gioco, certo di essere in un luogo protetto dove con fiducia ognuno ha vissuto e partecipato agli altri il proprio sentire.

Il prossimo incontro sarà SABATO 10 MARZO dalle 14.30 alle 18.30, sempre nel mio Studio Loto Armonico a Libàno di Sedico (Belluno). Io e Marta cercheremo di guidare l’esperienza nello specifico della dimensione corporea.

Marzia Da Rold

Per informazioni contattatemi al 331.4827177 o scrivetemi a marzia@lotoarmonico.it

No Comments

Post A Comment